Non esiste Logistica 4.0 senza Supply Chain digitale

Man with a tablet in the stock

Bolle di consegna cartacee. Processi manuali o per nulla trasparenti. Chiunque voglia adottare la Logistica 4.0 in un futuro vicino o lontano deve affrancarsi al più presto dalla gestione manuale dei processi. Questo perché una Supply Chain digitale comune è un presupposto essenziale per l’Internet of Things.

Ultimo miglio: la digitalizzazione arriva nella cabina di guida

Dal punto di vista delle aziende, la gestione degli ordini da terminale mobile è indicata soprattutto per integrare i fornitori di servizi di trasporto nei propri processi digitali. A tale scopo gli autisti vengono connessi elettronicamente per mezzo di terminali mobili. La Supply Chain digitale viene quindi estesa fino alla cabina di guida. I componenti hardware non sono altro che gli smartphone e i tablet reperibili in commercio e disponibili anche in configurazioni rinforzate. L’adozione di una piattaforma web per la logistica presso l’azienda costituisce un presupposto fondamentale. La piattaforma deve essere compatibile con la gestione degli ordini da terminale mobile e disporre di un’apposita interfaccia. Inoltre, sui dispositivi mobili occorre installare un’app associata alla piattaforma logistica.

Tramite l’app gli autisti ricevono i documenti di trasporto digitali, che più tardi il cliente firmerà direttamente sullo schermo. Dopo la firma, tali documenti vengono automaticamente archiviati nel sistema dell’azienda. Al tempo stesso, viene anche utilizzata la funzione GPS dei dispositivi mobili per rilevare in tempo reale la posizione del TIR.

Sistema interno delle aziende e piattaforma a confronto

In generale le aziende possono implementare un proprio sistema di gestione degli ordini da terminale mobile. Tuttavia questo comporta sfide enormi per i fornitori di servizi di trasporto: creazione, installazione e aggiornamento di hardware e software dedicati per ogni cliente, per non parlare della formazione degli autisti. In futuro saranno sostenibili solo le soluzioni messe a disposizione tramite piattaforme logistiche e utilizzate dal maggior numero possibile di aziende e trasportatori. Si pensi infine alla Logistica 4.0: non si tratta solo di una Supply Chain digitale per ogni singola impresa, bensì anche di compatibilità e della creazione di una rete che contenga le varie Supply Chain.

Supply chain digitale come presupposto di base per la Logistica 4.0

Oggi i processi digitali offrono già vantaggi decisivi in termini di servizio al cliente e incremento dell’efficienza. Le aziende sono così in grado di conquistare un vantaggio competitivo per sé, per i propri clienti e per i fornitori di servizi di trasporto. Inoltre, una catena di distribuzione digitale è importante per le imprese che desiderano affrontare i temi Industria 4.0 e Logistica 4.0 e che hanno quindi la necessità di sviluppare i propri processi di conseguenza. I processi digitali rappresentano uno dei presupposti di base per far sì che l’Internet of Things divenga una realtà all’interno della propria azienda1. Lo sviluppo è ancora nella sua fase iniziale. Le aziende disposte ad avviare questo percorso hanno così l’opportunità di assumere un ruolo da precursori. Le prospettive per questi leader tecnologici sono molto promettenti.

Per saperne di più e parlare con un nostro esperto richiedi una live demo senza impegno.

Iscriviti alla Newsletter.